In occasione del Convegno annuale MOD del giugno 2015, si è costituito un gruppo di ricerca con l’obiettivo di creare una sinergia tra le occasioni di incontro reale (seminari e convegni) e le potenzialità di collaborazione offerte dalla rete e da questo sito in particolare.
Coordina il gruppo Isotta Piazza, ricercatrice di Letteratura italiana contemporanea presso l’Università degli Studi di Parma. Vi prendono parte: Virna Brigatti, Università degli Studi di Milano, Emmanuela Carbé, Università degli Studi di Pavia, Simone Giorgino, Università del Salento, Federico Fastelli, Università degli studi di Firenze, Luciano Longo, Università degli Studi di Palermo, Filippo Milani, Università degli Studi di Bologna, Elena Porciani, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, Carlo Serafini, Università di Roma La Sapienza.

Progetto MEMO Mappatura

(Coordinamento a cura di Isotta Piazza e Simone Giorgino)
Il primo progetto del gruppo consiste nella mappatura dei materiali di autori/trici ed editori letterari visibile cliccando sul link a fondo pagina. Questa mappatura è da intendersi come un work in progress che ha lo scopo di incrementare la conoscenza del patrimonio archivistico pertinente agli studi del nostro settore. Quanto pubblicato altro non è che un primo tentativo di raccolta organica delle notizie che è stato possibile individuare attraverso la consultazione delle mappature parziali già realizzate, lo spoglio dei fondi presenti negli archivi più noti, la lettura delle pubblicazioni inerenti a questo argomento. Il gruppo Memo è consapevole della parzialità della mappatura, ma è altresì convinto della necessità di avviare fin da ora un confronto con la comunità degli studiosi al fine di colmare le lacune, emendare eventuali errori o imprecisioni, e soprattutto raccogliere quante più nuove informazioni possibili, così da restituire la mappa ad un livello di completezza maggiore.
A questo scopo, nei prossimi mesi, in diverse sedi universitarie, si organizzeranno seminari, incontri per dottorandi e laureandi (che verranno puntualmente segnalati su questo sito), per divulgare il più capillarmente possibile il lavoro di mappatura già effettuato e raccogliere notizie di fondi non ancora considerati. Ma per chi voglia fin da subito segnalare fondi mancanti o altro genere di problemi è attivo l’indirizzo mail: memo.modlet@gmail.com